Stefano Semplici

*
Qualifica: Professore ordinario
Settore scientifico-disciplinare: M-FIL/03 Filosofia morale
Dipartimento: Studi letterari, filosofici e di storia dell'arte
Corsi e ricevimento: Didattica Web
Studio: I/24
Telefono: +39 06 7259 5163
Posta elettronica: stefano.semplici@uniroma2.it

Nota biografica

Sono professore ordinario di Etica sociale all’Università di Roma «Tor Vergata», dove insegno anche Filosofia Morale e dove sono entrato nel 1986 dopo la laurea e il perfezionamento presso la Facoltà di Lettere e Filosofia e quella di Magistero dell’Università «La Sapienza», sotto la guida rispettivamente di Marco Maria Olivetti e Valerio Verra. Sempre a “Tor Vergata”, faccio parte del Collegio dei docenti del dottorato di ricerca in Filosofia (gestito congiuntamente con l’Università Roma Tre) e del “Centre for the study and documentation of religions and political institutions in post-secular society”.

Sono Presidente (dal 2014) del Comitato per la Bioetica della Società Italiana di Pediatria e Associate Editor della rivista «Medicine, Health Care and Philosophy» (dal 2010). Oltre a ciò, faccio parte del Consiglio direttivo dell’Istituto di studi filosofici “Enrico Castelli” (dal 2008), del comitato scientifico del Centro di etica generale e applicata del Collegio Borromeo di Pavia (dal 2007), del Centro Interuniversitario per gli studi sull’etica dell’Università Ca’ Foscari di Venezia (dall’anno accademico 2009-2010) e dei Board editoriali o Comitati scientifici delle seguenti riviste e collane: «Revista Brasileira de Bioetica», «Humanitas», «Hermeneutica», «Biolaw Journal-Rivista di Biodiritto», «Collana di Filosofia morale» (Vita e Pensiero), «Quaderni della LUMSA-Sezione Centro Studi Biogiuridici» (Studium). Sono anche membro della «Internationale Hegel-Vereinigung» (dal 1990) e del Centro di Studi Filosofici di Gallarate (dal 2001).

Sono stato presidente del Comitato internazionale di Bioetica dell’UNESCO (nel quale ero entrato nel 2008) dal 2011 al 2015, Editor (dal 2007) e successivamente Coeditor (dal 2015 al gennaio 2017) della rivista «Archivio di Filosofia/Archives of Philosophy», responsabile dei programmi formativi e culturali (dal 1995) e successivamente direttore scientifico (dal 2005 al 2016) del Collegio Universitario dei Cavalieri del Lavoro “Lamaro Pozzani”, membro del Comitato scientifico della Fondazione «Nova Spes» (e successivamente della rivista «Paradoxa») dal 2006 al 2016, del Comitato di indirizzo del Centro per le scienze religiose della Fondazione Bruno Kessler di Trento dal 2012 al 2014, del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Filosofia Morale dal 2013 al 2014 e del Comitato Esecutivo della Consulta Filosofica dal 2013 al 2016.

La mia attività di ricerca si è orientata in un primo tempo ad alcuni temi cruciali della filosofia contemporanea (il nichilismo, la ripresa dell'istanza trascendentale “a valle” del linguistic turn, il “nuovo pensiero”) e alla filosofia “classica” tedesca, con particolare riferimento alla vicenda storico-culturale nella quale nasce e si consolida la “filosofia della religione” (l’illuminismo, Kant, Hegel). Accanto a questi interessi, è progressivamente cresciuta l’attenzione per le tematiche connesse all’etica pubblica, all’etica degli affari e alla bioetica, sulle quali si concentra da alcuni anni in via prioritaria il mio impegno.

Fra le mie pubblicazioni più recenti: Il soggetto dell’ironia, Padova, Cedam, 2002; Bioetica. Le domande, i conflitti, le leggi, Brescia, Morcelliana, 2007; Undici tesi di bioetica, Brescia, Morcelliana, 2009; Un invito alla bioetica, Brescia, la Scuola, 2011; Costituzione inclusiva. Una sfida per la democrazia, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2015.

Ultimo aggiornamento: 26/05/2020

Pubblicazioni

Nessuna pubblicazione risulta inserita nell'Archivio Istituzionale della Ricerca dell'Ateneo.