Erminia Caldieri

Qualifica: Professoressa associata
Settore scientifico-disciplinare: M-FIL/04 Estetica
Corsi e ricevimento: Didattica Web
Non più in servizio dal: 1 February 2009

Nota biografica

Erminia Caldieri lavora nell'ambito delle teorie dell'arte e della letteratura contemporanee, considerandone l'elaborazione sia come aspetti del pensiero filosofico che come risultati della ricerca in campi specialistici(semiotica, sociologia, psicologia). Attualmente è impegnata a definire i termini di un'ipotesi di teoria sociale dell'arte che muove dal rilievo di una comunicatività specifica dei messaggi estetici e nella comunicazione estetica individua momenti di mediazione socio-culturale determinanti nella formazione della «tradizione» artistica e dei suoi repertori istituzionali.

Negli ultimi anni si è occupata soprattutto dei rapporti fra esistenzialismo ed estetica e in particolare del pensiero sull'arte di Jean-Paul Sartre, mentre in passato ha lavorato sugli sviluppi estetici della fenomenologia, sulla teoria della neoavanguardia italiana degli anni '60 e, nell'ambito della cultura settecentesca, sulla fortuna epocale dell'apologo classico.

Nel tentativo già indicato di riflettere produttivamente, giudicandoli significativi, sui rapporti fra l'estetica filosofica e le teorie dell'arte specialistiche ha sperimentato in particolare le potenzialità didattiche e scientifiche della sociologia della letteratura ed ha acquistato competenze nel campo della metodologia della ricerca sociale attraverso il Corso di Perfezionamento in Scienze Morali e Sociali presso l'Università di Roma La Sapienza.

È socio ordinario dell'AISE (Associazione Italiana di Studi di Estetica) ed è membro del Gruppo di Studi Sartriani di Roma.

Ultimo aggiornamento: 15 May 2020