Andrey Smirnov

Nato a Mosca nel 1958, si è laureato nel 1981 all'Università degli Studi di Mosca, al Dipartimento di arabistica della Facoltà di studi afro-asiatici. Ha conseguito due Ph.D.: il primo nel 1989 con una tesi, poi pubblicata nel 1993, intitolata The Philosophical Doctrine of Ibn ´Arabi as a systematic exposition of the philosophical doctrine of the mystical Islamic philosopher; il secondo nel 1998 con una tesi dal titolo Meaning-Formation Procedures in Classical Islamic Philosophy, pubblicata nel 2001, rivista e ampliata, con il titolo Logic of Meaning. Theory and its application to the study of classical Arabic culture. Oggi è ricercatore e responsabile capo del Centro per gli Studi delle Filosofie Orientali. Attualmente sta tenendo tre corsi nelle Università di Mosca e di Novgorod: 1) la filosofia araba classica, 2) la morale islamica, 3) sufismo e cultura islamica. Andrey Smirnov ha tradotto in russo i Fusus al-Hikam (I Castoni della Saggezza) di Ibn ´Arabi, il Rahat al-aql (La Pace di Mente, prima traduzione assoluta in una lingua europea) di al-Kirmani e l'Hikmat al-ishraq (La Saggezza dell'Illuminazione) di Suhrawardi. I suoi lavori sono stati pubblicati in inglese, italiano, persiano e russo. Ha scritto circa sessanta articoli sulla filosofia islamica per il quarto volume della Nuova Enciclopedia Filosofica (Mosca 2000-2001) e ha contribuito con trenta articoli alla sezione dell'Etica Islamica per l'Enciclopedia Etica (Mosca 2001).

ori@iph.ras.ru