Salta il menù

Stampa | Salva | Invia | Translate

Segnalazioni librarie

Le segnalazioni sono attualmente sospese. Recensioni e note critiche proseguono nell'apposita sezione.

Gennaro Cicchese, I percorsi dell'altro. Antropologia e storia, Città Nuova, Roma 1999. Il libro sarà presentato in una tavola rotonda sul tema L'altro come prossimo: una sfida per il nostro tempo, moderata da Leonardo Messinese. Interverranno Aniceto Molinaro, Emilio Baccarini, Piero Coda, Edda Ducci. La tavola rotonda si terrà il 14 maggio alle ore 17.30 presso la Pontificia Università Lateranense (aula Paolo VI, p.zza S. Giovanni in Laterano 4, I-00120 Roma). Per informazioni scrivere a ecclesiamater@rm.nettuno.it. (3 maggio 1999)


Emilio Baccarini e Lucy Thorson (curatori), Il bene e il male dopo Auschwitz. Implicazioni etico-teologiche per l'oggi, Atti del Simposio Internazionale (Roma 22-25 settembre 1997), Paoline, Milano 1998, 459 pp., Lit 38 000 (E 19.63). Il volume sarà presentato giovedì 29 aprile, alle ore 18.00, presso la Libreria Paoline Multimedia (Via del Mascherino 94, I-00193 Roma RM, tel +39-06.6872.354). Interverranno Emilio Baccarini, Shalom Bahbout, Domenico Del Rio. Per informazioni scrivere a pmultimedia@pcn.net. (8 aprile 1999)


Angelo Marocco, Dialogo e solitudine. Ipotesi di lettura intorno al pensiero di Miguel de Unamuno, Urbaniana University Press, Vatican City 1998, 139 pp., Lit 22 000 (E 11.36). Figura affascinante e di grande attualità, Miguel de Unamuno pone al centro della sua opera l'uomo nella sua condizione di finitezza. L'autore si propone di mostrare come in Unamuno appaia delinearsi un significativo spazio di apertura verso l'altro in una tensione che va oltre il solipsismo dell'orizzonte coscienziale. La solitudine diviene paradossalmente il luogo dove ciò che è più originario del soggetto si congiunge con l'altro in un atteggiamento di amore caritatevole, senza appropriazione e nel rispetto di una distanza. Per informazioni scrivere a uupamm@pcn.net. (30 marzo 1999)


Giancarlo Marchetti (curatore), Il neopragmatismo, La Nuova Italia, Firenze 1999, XXX-242 pp., Lit 27 000 (E 13.94). La pubblicazione nel 1979 di Philosophy and the Mirror of Nature di Richard Rorty segna la nascita negli Stati Uniti del neopragmatismo, una delle correnti più vitali che alimentano il pensiero post-analitico. Il presente volume intende dare un quadro della ricchezza e della vitalità di un fare filosofia che è un processo in continuo divenire e che vuole costituirsi come «conversazione del genere umano» (Rorty) tesa alla costruzione di una comunità di persone unite e motivate dalla civiltà, dalla solidarietà, dalla tolleranza, dall'impegno democratico. I temi decisivi della politica, della morale e dell'epistemologia contemporanera sono affrontati nella chiara coscienza del limite di ogni corporativismo, nell'avversione per ogni acritica univocità. Per informazioni scrivere a nib.volumes@lanuovaitalia.it. (24 marzo 1999)


Angelo Scola, Il mistero nuziale. 1. Uomo-Donna, PUL-Mursia, Roma 1998, 208 pp., Lit 29 000 (E 14.98). «Nessuno tra i poeti ed i pensatori ha trovato la risposta della domanda: "Che cosa è l'amore?" ... Volete imprigionare la luce? Vi sfuggirà di tra le dita». Questa considerazione di Evdokimov raggiunge una convinzione che appartiene all'esperienza umana elementare: niente è, in certo senso, più immediato per l'uomo del riconoscere l'amore, quando ne è sorpreso. Nello stesso tempo non è agevole rispondere alla domanda riproposta da Evdokimov. L'autore intende descrivere il fenomeno amoroso parlando di «mistero nuziale». Con questa espressione si vuol indicare, da una parte, l'inscindibile intreccio di differenza sessuale, amore e fecondità e, dall'altra, le diverse forme dell'amore che vanno dal rapporto uomo-donna a quello tra le Persone della Trinità. Il presente lavoro si articola concretamente in due volumi: il primo dedicato all'uomo-donna; il secondo a matrimonio-famiglia. La prima parte di questo primo volume propone un tentativo di spiegazione e di interpretazione del magistero di Giovanni Paolo II (soprattutto della Mulieris dignitatem); la seconda è un tentativo di tracciare una prospettiva teologica del problema. Per informazioni scrivere a edizioni@pul.it. (24 marzo 1999)


Rosmini e Stefanini. Persona, etica, politica, Atti del Convegno del 14-15 novembre 1997, Prometheus, Milano 1999, 410 pp., Lit 40 000 (E 20.66). Il volume contiene le relazioni di Enrico Berti, Lorenzo Biagi, Giuseppe Goisis, Rocco Li Volsi, Umberto Muratore, Renato Pagotto, Armando Rigobello, e sarà presentato il giorno 25 marzo 1999, alle ore 17.00, presso la Casa dei Carraresi (via Palestro 33/35, I-31100 Treviso). Il libro può essere richiesto presso la Fondazione Luigi Stefanini. Per informazioni scrivere a info@stefanini.org. (19 marzo 1999)


Iolanda Poma, Minima philosophiae. La modernità in Th. W. Adorno, Trauben, Torino 1998. «L'analisi del pensiero di Adorno porta a riconoscere che l'evento moderno, fin dal momento della sua costituzione, è un fenomeno doppio: si presenta come orizzonte di continuità, ma solo occultando una più radicale cesura. Questa duplicità sta all'origine della contraddizione di un'emancipazione che si riproduce in nuova schiavitù. E le filosofie che sempre tornano a riproporsi come nuova continuità finiscono per testimoniare proprio quell'intima scissione che intendono occultare. Rispetto al mascheramento della discontinuità naturale e storica che intercorre tra pensiero e realtà, la riflessione che si sviluppa nella modernità introduce una piccola variante: esprime quello scarto, invece di occultarlo. E questa piccola variazione fa la differenza. Nel disincanto del mondo, la modernità si offre come momento espressivo della cesura, e ci apre a una consapevolezza che non si fa più cancellare» (IV cop.). Per informazioni scrivere a poma@zeus.vc.unipmn.it. (10 marzo 1999)


Vittorio Peri, La Pira, Lazzati, Dossetti. Nel silenzio la speranza, Studium, Roma 1999, 252 pp., Lit 30 000 (E 15.49). La notorietà che accomuna i tre insiste soprattutto sulla parentesi istituzionale delle loro vite (1943-1951), quella che li spinse a collaborare all'impianto di un nuovo modello di Stato democratico. Le tre esistenze inducono tuttavia ad individuare anche le radici spirituali e ideali di una fraterna e libera amicizia, cui rimasero fedeli per decenni anche operando scelte originali e diverse. Il volume sarà presentato venerdì 19 marzo alle ore 18.00, nella Sala Igea dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana (Piazza dell'Enciclopedia 4, I-00186 Roma), da Achille Silvestrini, Armando Oberti, Pietro Scoppola, Francesco Paolo Casavola. Per informazioni rivolgersi all'editore, tel. +39-06.6865.846, fax +39-06.6875.456. (6 marzo 1999)


Franco Restaino, Adriana Caravero, Le filosofie femministe, Paravia, Torino 1999. Il libro costituisce la prima ricostruzione organica in Italia di due secoli di pensiero femminista, arricchita da una scelta dei testi teorici più significativi e da una messa a punto dei concetti-chiave di tale pensiero, particolarmente di quello più recente. Il libro sarà presentato lunedì 8 marzo alle ore 15.30, presso la sala riunioni del Rettorato dell'Università di Roma Tor Vergata (via Orazio Raimondo 18, I-00133 Roma, VII piano), da Gabriella Bonacchi, Francesca Brezzi e Marisa Forcina. (2 marzo 1999)


Giovanni Salmeri, Il discorso e la visione. I limiti della ragione in Platone, Studium, Roma 1999, 358 pp., Lit 48 000 (E 24.79), studia il problema dei limiti della ragione tramite un'analisi dell'architettura della filosofia platonica. Dopo un capitolo di carattere metodologico (in cui sono espresse riserve verso le posizioni estreme della «Scuola di Tubinga»), vengono considerati cinque diversi punti di vista del sistema filosofico di Platone: la comunicazione (tramite un confronto con Kierkegaard), l'amore, l'arte, il discorso e la visione. I due ultimi capitoli presentano più esplicitamente la proposta interpretativa: elementi razionali e non razionali («misterici») coesistono necessariamente in Platone, richiamandosi a vicenda. Ciò mostra che «non si tratta ... solo di comprendere dove termini la ragione, ma anche da dove essa inizi e quali siano le esperienze che essa accompagna e chiarisce» (p. 300). Per informazioni rivolgersi all'editore, tel. +39-06.6865.846, fax +39-06.6875.456. (28 gennaio 1999)


Copyright © Dialegesthai 2001 (ISSN 1128-5478) | filosofia@mondodomani.org | Direzione e redazione