Laurea magistrale 2008

A partire dall'anno accademico 2011-2012 è in vigore una nuova organizzazione didattica. Le norme presentate in questa pagina rimangono valide ad esaurimento per studenti iscritti ad anni successivi.
*

Proseguendo l'itinerario della Laurea triennale, la laurea magistrale in Filosofia intende far acquisire, secondo i suoi diversi indirizzi:

  • in maniera approfondita gli strumenti teorici e metodologici degli studi filosofici;
  • una buona conoscenza dell’evoluzione storica del pensiero filosofico;
  • un’apprezzabile capacità di comprensione delle ragioni di fondo delle problematiche filosofiche in vista di una personale elaborazione teoretica delle questioni generali e specifiche che interessano l’essere umano, il suo rapporto con la natura e l’universo delle scienze, il legame con le tradizioni culturali e religiose, il mondo dell’espressività artistica, il bisogno di conoscenza, anche tenendo conto dell’articolazione delle problematiche legate al genere;
  • una comprensione della dimensione filosofica ermeneutica e dei problemi della comunicazione nei diversi contesti di vita sia in termini conoscitivi sia etici;
  • gli strumenti di una riflessione estetica in grado di contribuire alla comprensione delle diverse forme artistiche che caratterizzano la cultura dei popoli;
  • le conoscenze essenziali relative all’etica, alla storia e alla filosofia politica, al diritto e alle scienze sociali contemporanee, alle scienze naturali, alle scienze cognitive;
  • la conoscenza avanzata, in forma scritta e orale, di almeno una lingua rilevante per la filosofia.

Docenti

Ogni docente è a disposizione per consigliare riguardo alla stesura del piano di studio e in generale all'itinerario accademico. Gli studenti sono in particolare invitati a prendere contatto con i docenti i cui settori scientifici caratterizzano l'indirizzo da essi prescelto.

Ammissione

Per l’ammissione al Corso di laurea magistrale in Filosofia sono richiesti:

  1. una laurea triennale, o titolo accademico equivalente;
  2. il possesso di 90 CFU nelle Attività formative indispensabili della Classe delle lauree in Filosofia come definite nel Decreto ministeriale del 16 marzo 2007, di cui almeno 60 nei -settori M-FIL/01, M-FIL/02, M-FIL/03, M-FIL/04, M-FIL/05, M-FIL/06, M-FIL/07, M-FIL/08, M-STO/05, SPS/01, SPS/02;
  3. il possesso di almeno 5 CFU in una lingua straniera dell’Unione europea, eventualmente attestabili anche con un diploma linguistico approvato dal Consiglio d’Europa o riconosciuto dal MIUR.

Qualora lo studente non sia in possesso di tali crediti, dovrà integrare con esami singoli nella misura prevista dalla legge, da sostenere previamente rispetto all’iscrizione al corso di laurea. La commissione piani di studio controllerà il possesso o meno del suddetto requisito per l’ammissione al corso di laurea.

Indirizzi di studio

All'atto della compilazione del primo piano di studio, lo studente è tenuto a scegliere tra i cinque seguenti indirizzi.

Eventuali passaggi ad altro indirizzo al secondo anno devono essere motivati e sottoposti all'approvazione del Consiglio di corso di laurea.